rotate

Ruota il dispositivo

Trasformare la finestra in balcone: si può fare?

BLOG

20/07/2019

Trasformare la finestra in balcone: si può fare?

Trasformare la finestra in balcone: si può fare?



Hai comprato un appartamento senza balconi e sogni di averne uno? È possibile trasformare la finestra in balcone, ma è importante seguire alcune direttive

Può capitare che in un condominio ci siano degli appartamenti senza balconi. Se uno di questi appartamenti è proprio il tuo e sogni di avere un balcone per goderti un rilassante affaccio all’aria aperta, non disperare: si può fare! Basta solo rispettare i limiti imposti dalla legge e dalle regolamentazioni condominiali.

Vediamo insieme come fare per trasformare una finestra in un balcone e non essere più costretto a vivere dentro quattro mura.

Normative da rispettare per trasformare una finestra in balcone

È assolutamente possibile trasformare una finestra in un balcone, anche se l’appartamento fa parte di un edificio condominiale. Per farlo nei limiti della legalità, però, ci sono diverse regole da rispettare. Ecco quali.

Non pregiudicare la stabilità e la sicurezza del palazzo

Una delle principali normative è quella di non pregiudicare in nessun modo la stabilità dell’edificio condominiale. I lavori non devono arrecare danni a nessuna parte comune o alle proprietà di altri condomini.

Il rispetto del decoro architettonico

L’estetica del palazzo, anche se non si tratta di uno stabile d’epoca, è importantissimo, ecco perché si deve rispettare il decoro architettonico dell’edificio. È bene, quindi, presentare il progetto in assemblea condominiale per avere il consenso, se poi il palazzo ha già subito modifiche come costruzione di verande, tende e condizionatori vistosi, è molto più facile trasformare una finestra in balcone.

Ottenere il permesso del Comune di appartenenza

Oltre a rispettare l‘estetica del proprio palazzo è necessario rispettare anche le normative urbanistiche, soprattutto se si vive nel centro storico. Prima di costruire un balcone devi prima chiedere il permesso al Comune.

Informare l’amministratore di condominio

Quando è tutto pronto, devi comunicare all’amministratore di condominio l’inizio dei lavori, e quest’ultimo informerà l’assemblea.

Rispettare le distanze

Il tuo nuovo balcone non deve comportare diminuzioni di aria e luce per gli altri condomini che, altrimenti, potrebbero far rimuovere la costruzione. Devi, quindi, rispettare le distanze legali di 3 metri tra costruzioni.

Fornire una perizia preventiva

Per evitare opposizioni è bene fornirsi di una perizia preventiva del tecnico, così da specificare in assemblea condominiale la natura della costruzione, i materiali usati, le dimensioni, i colori, ecc.

MARCHI IN ESCLUSIVA

  • devivo
  • markilux
  • modularte
  • renson

  • Corradi
  • stobag
  • varaschin
  • fast
  • pedrali
  • gaber
  • fim
  • poggesi
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star

Copyright© 2015 De Vivo di De Vivo E. Tutti i diritti riservati | P.IVA: 02354750644

Seguici sui social