rotate

Ruota il dispositivo

Cosa si può fare e non fare sul balcone di casa: regole e divieti

BLOG

18/06/2019

Cosa si può fare e non fare sul balcone di casa: regole e divieti

Cosa si può fare e non fare sul balcone di casa: regole e divieti



Ogni condomino è il proprietario del suo balcone e ha diritto di farci ciò che vuole, ma ci sono alcuni vincoli sia condominiali che comunali, vediamo quali

Quella che si vive sul proprio balcone è una libertà incompleta. Ciascun condomino è proprietario del proprio balcone e, su carta, potrebbe farci quello che vuole, ma in realtà non è proprio così. Ci sono alcuni vincoli derivanti dalle regole condominiali, altri da ordinanze comunali.

Quindi, cosa si può fare e non fare sul balcone? Vediamolo insieme.

Normative e regole di comportamento per i balconi

Un balcone è proprietà esclusiva di chi lo abita, ma è comunque un luogo esposto al pubblico e qualche volta può essere soggetto a regole. Il condominio, ad esempio, potrebbe vietare alcuni comportamenti e attività dei condomini sui propri balconi, solo se questi divieti sono approvati all’unanimità da tutti i proprietari. I Comuni, invece, possono vietare alcune installazioni sui balconi per il decoro urbano e architettonico, soprattutto se si tratta di abitazioni nel centro storico, o per motivi di sicurezza per il traffico sottostante ai balconi.

Stendere panni e abbellire il balcone con vasi da fiori

Solitamente, è consentito abbellire il proprio balcone con vasi da fiori, sempre se saldamente ancorati al balcone e contenuti in fioriere, ed è possibile stendere il bucato ad asciugare. Per quanto riguarda il primo caso, un regolamento condominiale (approvato all’unanimità) potrebbe vietarlo per motivi di sicurezza, o per evitare problemi di stillicidio.

Per quanto riguarda lo stendere i panni, a volte potrebbe esserci un divieto contenuto in un regolamento di polizia urbana, per decoro architettonico, oppure non si possono stendere se il divieto è espresso in un regolamento condominiale.

Condizionatori e antenne

È possibile installare un condizionatore o un’antenna parabolica sul proprio balcone, o anche sulla facciata dell’edificio, ma ci sono alcune regolamentazioni a cui dar conto. Per prima cosa, si deve sempre essere sicuri di non ledere all’estetica del palazzo, e non si può sfruttare la parte inferiore del balcone sovrastante, poiché proprietà del condomino al piano superiore. Inoltre, è vietato pregiudicare la stabilità dell’edificio, mettendo a repentaglio la sicurezza di altri condomini.

Verande e tettoie

È possibile anche installare verande e tettoie sul proprio balcone, ma è indispensabile la licenza edilizia del Comune. Inoltre, bisogna essere sicuri di rispettare l’estetica del condominio, non mettere a repentaglio la stabilità dell’edificio, e di rispettare le distanze minime rispetto alla costruzione soprastante. Potrebbe, infatti, succedere che se il condomino al piano di sopra, a seguito della costruzione di una tettoia o una veranda, non sia più in grado di vedere la strada e quindi che ne chieda la rimozione.

Si può fare il barbecue in balcone?

Un barbecue è causa di fumo, ma il Codice Civile dice che non si possono impedire ad un altro condomino le immissioni di fumo o calore, esalazioni, rumori e scuotimenti, a meno che non superino la normale tollerabilità. È importante che il tuo fumo non obblighi i vicini a chiudere le finestre e può essere considerato tollerabile se non è una cosa che accade spesso.

Se si tratta di un barbecue fisso, secondo la Cassazione può considerarsi come un vero e proprio forno, quindi è importante che rispetti le distanze e che non causi danni alla sicurezza e alla salubrità dei vicini.

Installazione di inferriate o doppi infissi

Il diritto alla sicurezza è di tutti, per questo motivo ogni condomino ha il diritto di proteggersi dai ladri e dai malintenzionati con l’installazione di inferriate e doppi infissi. L’assemblea condominiale non può opporsi in nessun modo, a meno che non si rispetti l’estetica, quindi è importante che le grate siano in sintonia con i colori dell’edificio così da non violarne l’estetica.

Si può prendere il sole nudi?

Balcone e finestre sono esposti a pubblica vista, quindi è lecito prendere il sole in balcone, ma è importante non superare mai i limiti della decenza. Prendere il sole nudi costituisce un illecito amministrativo.

È vietato far cadere acqua al piano di sotto

È molto importante non far cadere acqua di sotto quando si innaffiano le piante o quando si pulisce il balcone. Se il comportamento viene ripetuto più volte, nonostante le lamentele, si può incorrere in una querela per reato di “getto di cose pericolose o atte a imbrattare”, rischiando anche di risarcire i danni eventuali.

Gettare mozziconi di sigaretta dal balcone è reato

Costituisce reato gettare dal balcone o dalla finestra mozziconi di sigaretta, anche se non si creano danni a cose e persone. La legge, infatti, punisce già solo il gesto e la segnalazione può essere fatta da chiunque, che sia un vicino, un dirimpettaio o un semplice passante.

MARCHI IN ESCLUSIVA

  • devivo
  • markilux
  • modularte
  • renson

  • Corradi
  • stobag
  • varaschin
  • fast
  • pedrali
  • gaber
  • fim
  • poggesi
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star

Copyright© 2015 De Vivo di De Vivo E. Tutti i diritti riservati | P.IVA: 02354750644

Seguici sui social