rotate

Ruota il dispositivo

Tenere pulito e in ordine il balcone: 4 superfici da curare

BLOG

15/07/2018

Tenere pulito e in ordine il balcone: 4 superfici da curare

Tenere pulito e in ordine il balcone: 4 superfici da curare



In estate, soprattutto, il balcone viene vissuto quasi più del resto della casa, ma deve scontare la trascuratezza dell’inverno. Ecco quali superfici bisogna curare per un balcone pulito e ordinato
 
Dopo un lungo letargo invernale fatto di pioggia, freddo e grigiume, il balcone di casa rinasce e diventa un luogo perfetto per rilassarsi durante la bella stagione. Cosa c’è di meglio che svegliarsi al mattino e sorseggiare un bel caffè all’aria aperta, o bearsi del fresco serale dopo cena?
Troppe persone commettono l’errore di trasformare il proprio balcone in una sorta di sgabuzzino durante l’inverno. Quando è ora di utilizzarlo, quindi, bisogna renderlo fruibile lavandolo e ordinandolo. Trasformare il tuo balcone in un perfetto angolo relax all’aperto non è impossibile, basta sapere da dove cominciare.
Ti spieghiamo noi come tenere pulito e in ordine il tuo balcone!
 

4 superfici da curare per un balcone perfetto

La prima cosa da fare per avere un balcone ordinato è eliminare ciò che c’è di superfluo. Metti via i vecchi vasi che non usi più, attrezzati di scaffalature dove riporre gli oggetti che solitamente sono in giro in maniera caotica e arreda il balcone con pochissimi elementi, così da renderlo fruibile con più praticità.
Certo il balcone va anche abbellito, ma evita di affollarlo troppo e scegli solo oggetti che siano belli ma anche funzionali. Al posto del famoso nanetto da giardino, per esempio, potresti optare per una statuetta a forma di gufo che, oltre ad essere carina e alla moda, è utile per spaventare gli uccelli ed evitare che facciano i loro bisogni sul tuo balcone.
Non comprare tappeti o stoffe da mettere su sedie e tavoli poiché aiutano la formazione di muffa. Usa soltanto tessuti impermeabili e adatti per l’esterno. Ricorda, inoltre, di curare nel miglior modo possibile queste superfici:

1. Persiane e tapparelle

I pavimenti sono l’ultima cosa da pulire, i primi sono le persiane e le tapparelle. Per quelle in alluminio o in PVC è ottimo il lavaggio a vapore oppure il lavaggio manuale con acqua tiepida e detergente per vetri. Per quelle in legno, invece, meglio usare un detergente delicato e un prodotto protettivo per il legno. Ovviamente, prima di lavare è sempre vene spazzolare le superfici per eliminare la polvere che altrimenti non faresti che spargere su tutta la tapparella.

2. Ringhiere e parapetti

Anche in questo caso, la prima cosa da fare è eliminare la polvere con una spazzolina o un panno asciutto. Se la ringhiera è in ferro o in cemento è bene lavarla con acqua e ammoniaca, mentre il marmo va lavato con un detergente neutro e una spazzola di crine, dopodiché va passata la cera. Se il parapetto è in vetro bisogna usare prodotti per questo materiale e lavarlo più spesso del solito.

3. Arredamento da esterno

L’arredamento da esterno è abbastanza resistente da non rovinarsi con le intemperie, ma va comunque pulito e curato. Se i mobili sono di plastica basta passare un panno asciutto per eliminare la polvere e della semplice acqua per lavare tutto. Ricorda di proteggerli più possibile dal sole per evitare che si scoloriscano. Se sono di ferro battuto usa un detergente delicato e se sono di legno è perfetto il sapone di Marsiglia.

4. Pavimenti

Ora che hai pulito tutto, puoi dedicarti ai pavimenti! La maggior quantità di polvere e sporco, ovviamente, si deposita qui ed è importante sgomberare più possibile la zona per riuscire a pulire al meglio. Se i piccioni si sono fatti valere, è meglio togliere prima i loro escrementi con guanti, spatola e anticalcare. Dopodiché puoi cominciare a pulire il pavimento dopo aver spazzato via tutti i residui. Se il tuo pavimento è di cemento il prodotto adatto è ammoniaca diluita in acqua, se è cotto è perfetto l’aceto. Se ci sono delle macchie molto vecchie e difficili da eliminare puoi usare ammoniaca, candeggina diluite in acqua calda o, in alternativa, dell’acqua ossigenata.
 
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

MARCHI IN ESCLUSIVA

  • devivo
  • markilux
  • stobag
  • renson

  • Corradi
  • pratic
  • varaschin
  • emu
  • fast
  • pedrali
  • gaber
  • fim
  • poggesi
  • bysteel
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star
  • star

Copyright© 2015 De Vivo di De Vivo E. Tutti i diritti riservati | P.IVA: 02354750644

Seguici sui social